martedì 7 luglio 2009

ORSETTO TEDDINO














IN UNA CASETTA DALLA CITTA’ NON MOLTO LONTANA,NELLA CAMERETTA DI UNA BIMBETTA VIVEVA UN ORSETTO,ERA VERAMENTE BELLINO E DI NOME FACEVA TEDDINO. TEDDINO ERA UN PELUCHE MA PARLAVA E LA SUA BAMBINA TANTO AMAVA…EH SI ,ERA UN ORSACCHIOTTO VERAMENTE SPECIALE,SAPEVA BALLARE CANTARE E SOPRATTUTTO CON LA SUA CARA AMICA PER ORE GIOCARE…DI NOTTE LA FACEVA ANCHE ADDORMENTARE,LE RACCONTAVA TANTE STORIE,LE SUE BATTAGLIE COMBATTUTE E LE GRANDI VITTORIE…OVVIAMENTE ERA TUTTO INVENTATO…TEDDINO LA STANZA DELLA BIMBA NON AVEVA MAI LASCIATO…SPESSO SOGNAVA CHE PER IL MONDO GIRAVA,MA L’UNICO MONDO CHE CONOSCEVA ERA QUELLO CHE DAI LIBRI LA SUA CARA AMICHETTA GLI LEGGEVA…ERA CURIOSO IL PICCOLO ORSETTO…UN GIORNO PREGO LA BIMBA DI PORTARLO A SCUOLA COSI AVREBBE VISTO QUALCHE COSA NUOVA.LA BAMBINA LO PORTO’,NELLA CARTELLA LO FICCO’ E TEDDINO DOPO VENTI MINUTI ALLA SCUOLA ARRIVO’…INCURIOSITO PER TUTTO IL TEMPO I BAMBINI OSSERVO’ E POI FELICE NELLA CARTELLA SI ADDORMENTO’…QUANDO SI RISVEGLIO’ NELLA CAMERETTA DI NUOVO STAVA E VICINO A LUI LA SUA AMICHETTA SORRIDENDO LO GUARDAVA. PARLARONO PER ORE…TEDDINO EMOZIONATO LE RACCONTO’ CHE ERA TANTO FELICE E NON VEDEVA L’ORA DI RITORNARE DI NUOVO A SCUOLA!DESIDERAVA QUALCOSA IMPARARE E CON ALTRI BAMBINI GIOCARE!LA RAGAZZINA GLI PROMISE DI RIPORTARLO AL PIU’ PRESTO A SCUOLA MA GLI FECE GIURARE DI NON DIRE NE ANCHE UNA PAROLA SOLA…SAPEVA COM’ERANO I BAMBINI…LO AVREBBERO RUBATO I PICCINI…TEDDINO GIURO’,NON AVREBBE PARLATO,AVREBBE SOLO ASCOLTATO E QUALCOSA DI NUOVO IMPARATO…IL GIORNO DOPO LA BIMBA UNA SORPRESA GLI PREPARO’ E NEL BOSCO PER UN PIKNIC LO PORTO’!EDDINO ERA TANTO FELICE…CORREVA SPENSIERATO CON LA SUA ALICE!DOPO AVER GIOCATO E MANGIATO LA SUA AMICA IN BRACCIO NEL FIUME LO HA PORTATO…POI TEDDINO PROPOSE DI GIOCARE A NASCONDINO,IN FRETTA SI NASCOSE OSSERVANDO PER STRADA UN SACCO DI BELLE COSE…POI ALL’IMPROVISO SI ACCORSE CHE NON SAPEVA PIU’ DOVE FOSSE!DISPERATO LA BAMBINA CHIAMAVA MA LEI STRANAMENTE NON ARRIVAVA…TEDDINO OSSERVAVA TERRORIZZATO IL BOSCO CHE SEMPRE PIU’ GRANDE DIVENTAVA…PER ORE PIANGENDO GIRO’ MA LA BAMBINA NON TROVO’…POVERO TEDDINO SI ADDORMENTO’ IL PICCINO SENZA AVERE LA SUA AMATA AMICA VICINO…IL GIORNO DOPO DI COLPO SI RISVEGLIO’,POCO DISTANTE DA LUI VIDE UN GROSSO ORSO CHE INCURIOSITO LO FISSO’…L’ORSO NON AVEVA MAI VISTO UN ORSETTO COSI STRANO…SI PRESENTO’ A TEDDINO DICENDO DI CHIAMARSI LUIGINO. TEDDINO RACCONTO’ TUTTO AL SUO NUOVO AMICO,LUI COMPRENSIVO LO INVITO’ NELLA SUA CASA,TEDDINO LO SEGUI’ E COSI FINI PER ABITARE LI…VISSE PER MESI CON IL GROSSO ORSO,LA SUA CASA ERA CARINA MA A TEDDINO MANCAVA TANTO LA SUA CARA PICCINA…UN BEL GIORNO MENTRE CON LUIGINO I PESCI PESCAVA TEDDINO SENTI’ UNA VOCE CHE IL SUO NOME CHIAMAVA…CORSE IN FRETTA IN QUELLA DIREZIONE E VIDE LEI…LA SUA AMICHETTA CHE CORREVA DA LUI IN FRETTA!PIANGENDO PRESE IN BRACCIO IL SUO CARO TEDDINO E DA QUEL GIORNO PER SEMPRE GLI RIMASE VICINO…OGNI TANTO LO PORTA NEL BOSCO DA SUO AMICO LUIGINO MA POI RIPORTA A CASA IL SUO AMATO TEDDINO.


FINE.

2 commenti:

  1. Bella favoletta, pure con la rima.
    Bacioni

    RispondiElimina
  2. grazie...spero di averti fatto ritornare bambina...un bacio...

    RispondiElimina